1 – ORARIO D’ESERCIZIO

La piscina apre e rimane aperta ininterrottamente fino all’ora indicata nei calendari posti presso la reception; tuttavia gli orari potranno subire stagionali o occasionali variazioni a discrezione della direzione che verranno comunicate sui fogli informativi all’ingresso.

Gli orari dei locali bar e ristoro possono non coincidere con quelli della piscina.

Il pubblico dovrà attenersi agli orari di apertura e chiusura della piscina che sono stabiliti in modo insindacabile dalla Direzione.

 

2 – BIGLIETTI D’INGRESSO, ABBONAMENTI ED ISCRIZIONE AI CORSI

Le tariffe d’ingresso sono soggette a periodiche variazioni e sono indicate nei calendari disponibili  presso le casse.

Gli abbonamenti al nuoto libero e di fitness hanno scadenza trimestrale, semestrale o annuale, oppure come indicato sul contrassegno.

Il contrassegno d’ingresso da diritto all’uso delle piscine, disponibili come da calendario, e dei servizi ad eccezione di quelli a pagamento quali la ristorazione, bar, il noleggio di attrezzature, ecc. e dovrà essere esibito a richiesta degli incaricati del controllo.

I ragazzi di età inferiore ai 9 anni non potranno accedere in piscina, se non accompagnati da persone maggiorenni che se ne assumano la piena responsabilità.

L’iscrizione ai corsi e tutti gli abbonamenti sono nominativi e quindi non possono essere ceduti ad altre persone.

Il saldo dei corsi deve essere effettuato entro e non oltre la prima lezione; le lezioni di nuoto perse sono recuperabili (per info chiedere in segreteria);In nessun caso potrà essere richiesto il rimborso (totale o parziale) di una quota già versata. 

L’orario e il giorno di frequenza non potrà essere cambiato durante il corso se non previa autorizzazione della Direzione.

Ogni corso potrà essere sospeso se il numero degli iscritti fosse inferiore a 10, a discrezione della Direzione.

 

3 – USO DELLE PISCINE 

E’ obbligatorio rispettare le disposizioni scritte sui cartelli chiaramente visibili nella zona spogliatoi, nella zona docce, nella zona corridoio e vaschino lavapiedi e sul piano vasca.

Nella zona piscine è vietato correre, mangiare, bere, fumare e indossare scarpe.

La Direzione della piscina non assume alcuna responsabilità per danni derivanti dal mancato rispetto delle istruzioni al pubblico nei pressi dell’impianto, sia al contravventore che a terzi.

Gli utenti che partecipano ai corsi, alla fine della lezione, devono abbandonare la zona vasche, non possono trattenersi per il nuoto libero, per farlo devono pagare alle casse un nuovo ingresso.

I genitori che accompagnano i bambini ai corsi devono fermarsi nel corridoio prima del vaschino lavapiedi e non possono entrare sul piano  vasca se non muniti di biglietto d’ingresso. L’orario di entrata in vasca deve essere quello indicato sul programma dei corsi, se si arriva in anticipo bisogna attendere il proprio istruttore nella zona del vaschino lava piedi.

 I gruppi vengono suddivisi in base al livello indipendentemente dall’età dei partecipanti.

E’ vietato introdurre nella piscina animali di qualsiasi specie.

 

4 – NORME DI BUON COMPORTAMENTO

I frequentatori della piscina sono tenuti ad assumere un comportamento corretto al fine di  evitare danni e molestie al pubblico e al vicinato. Essi dovranno attenersi alle disposizioni della direzione attraverso altoparlanti o dal personale addetto.

E’ vietato effettuare qualsiasi tipo di tuffo dal bordo delle piscine, eccetto negli appositi spazi e secondo le direttive del personale presente. E’ vietato l’uso di radio, mangianastri e CD se non con audizione in cuffia. E’ proibito giocare con la palla, schiamazzare, correre, spingere altre persone in acqua, disturbare il pubblico in qualsiasi mondo. E’ vietato calpestare e danneggiare le piante.

Durante i temporali, ad impianto scoperto, i bagnanti devono uscire al più presto dall’acqua.

I bagnanti non possono occupare la corsia riservata ai corsi di nuoto; nelle ore destinate al pubblico sono vietate le esercitazioni con attrezzi per pesca subacquea, apparecchi autorespiratori, pinne,palette ecc.

I contravventori alle norme di buon comportamento e coloro che rechino disturbo al libero svolgimento della vita balneare e di relazione nel Parco, a insindacabile giudizio del personale di servizio, saranno allontanati e, in casi di particolare gravità, potranno essere revocate le tessere di ingresso, salvo le conseguenze di legge per i danni e le molestie.

 

5 – ATTIVITA’ DIDATTICA, AGONISTICA O SPETTACOLARE

Durante lo svolgimento di attività sportive o spettacolari potranno essere posti in vendita biglietti per spettatori secondo la normativa vigente.

 

6 – NORME DI IGIENE

I bagnanti dovranno, prima di entrare in acqua, effettuare una doccia completa e sciacquarsi i piedi ad ogni passaggio nelle apposite vaschette.

E’ obbligatorio l’uso della cuffia e di ciabatte da piscina, è vietato circolare con scarpe comuni nei locali di servizio e nel locale vasca; le scarpe da ginnastica sono consentite solo al personale di servizio.

Nelle vasche e nelle loro immediate vicinanze è assolutamente vietato consumare cibi e bevande, fumare e introdurre oggetti di vetro, macchine fotografiche o cinematografiche senza preventiva autorizzazione. Non è ammesso l’utilizzo di occhiali e maschere con lenti in vetro: gli occhialini da nuoto devono avere lenti infrangibili.

E’ vietato introdurre in piscina indumenti od oggetti di qualsiasi specie, quali sabbia o terriccio, detergenti o cosmetici, asciugamani o corpi galleggianti diversi da quelli forniti dalla piscina. E’ vietato circolare senza costume da bagno.

E’ fatto obbligo di servirsi degli appostiti cestini per i rifiuti di ogni genere, rispettando le norme diella raccolta differenziata.

Le persone affette da malattie contagiose non potranno accedere in piscina. Il responsabile del servizio, qualora lo ritenga opportuno, potrà chiedere ai bagnanti di esibire un dichiarazione medica comprovante l’assenza di malattie contagiose.

Le contravvenzioni alle norme di igiene verranno prevenute e represse dal personale allo stesso modo delle norme di buon comportamento.

 

7 – FUNZIONE DEGLI SPOGLIATOI

Nella zona docce e negli spogliatoi è obbligatorio indossare ciabatte o soprascarpe; è vietato circolare svestiti in presenza di bambini ed in presenza degli stessi, per spogliarsi è obbligatorio utilizzare le cabine e le docce dotate di chiusura; è inoltre vietato mangiare, bere, fumare, occupare box doccia, panchine e cabine con borse o simili.

Gli spogliatoi sono divisi per sesso di appartenenza, ogni utente adulto è tenuto a rispettare la regola; unica eccezione consentita è per i genitori che accompagnano nel proprio  spogliatoio di pertinenza bambini di età inferiore ai 10 anni.

Gli spogliatoi sono forniti al proprio interno di uno spazio attrezzato per le esigenze di persone diversamente abili.

I frequentatori della piscina potranno usufruire di cabine spogliatoio a rotazione, e depositare gli indumenti personali avvalendosi di appositi armadietti. Per quanto depositato negli armadietti l’utente conserverà il proprio lucchetto personale.

La Direzione della piscina non risponde degli effetti o indumenti personali anche se lasciati negli armadietti.

 

8 – RESPONSABILITA’

Il locali della piscina sono rispondenti alle vigenti norme di prevenzione e sicurezza. La gestione della piscina è coperta dalle necessarie assicurazioni per eventuali danni alle persone.

La piscina risponderà solo per infortuni per cui è stato redatto verbale dal personale incaricato, eventuali infortuni non verbalizzati è come se non fossero mai avvenuti.

I danni arrecati alle attrezzature, agli impianti, alle aiuole, ecc. dovuti alla negligenza o per inosservanza delle presenti disposizioni, dovranno essere indennizzati dai responsabili immediatamente o prima dell’uscita dalla piscina.

Il personale di servizio è autorizzato ad intervenire per far presente il regolamento, per espellere o multare gli eventuali trasgressori.

La Direzione della piscina tuttavia non risponderà di danni dovuti ad azioni criminali, ad un uso errato degli impianti o a contravvenzioni al presente regolamento.

 

9 – USO DEL PARCHEGGIO

La piscina è fornita di parcheggi gratuiti ed incustoditi.

All’interno del parcheggio gli autoveicoli dovranno muoversi con prudenza e a velocità non superiore a 10 Km/h, lasciare in ogni caso la precedenza ai pedoni, evitare rumori o comportamenti molesti o nocivi e disporsi in modo da non ostacolare il traffico.

La Direzione della piscina non risponde dei furti di oggetti incustoditi negli autoveicoli.

 

Versione 2012.10

Informazioni aggiuntive